Gli Asana

Asana: Posture fisiche per ottenere la stabilità mentale, conservare la salute e consentire al corpo di mantenere gli asana adatti alla meditazione.

Anticamente gli asana erano le posture sedute da assumere per raggiungere un condizione di tranquillità e praticare il pranayama (le pratiche di respirazione) e dhyana, la meditazione; in seguito, furono sviluppate altre posizioni per fortificare la schiena, essendo questa troppo debole per stare a lungo in una posizione seduta, quindi per rinforzare i muscoli e rendere la spina dorsale più forte e flessibile

Gli asana servono a calmare il corpo e ad addestrare la mente, curano i disturbi fisici e sono necessarie per praticare il pranayama, portano la mente e il corpo in equilibrio; sviluppano e fortificano i muscoli, sciolgono le rigidità articolari donando agilità ai movimenti; oltre al beneficio che svolgono sul corpo fisico, gli asana portano benefici e benessere al corpo fisiologico, interessando organi vitali quali il fegato, la milza, i polmoni, i reni, gli intestini.

Cciascun asana lavora sull’intero sistema anatomico – fisiologico – psichico e contribuisce a disintossicare l’organismo; agiscono dunque sul corpo grossolano, fisico, ma il loro stimolo arriva al corpo sottile perché ogni asana lavora insieme al respiro e sul respiro.